Confessioni e testimonianze delle camgirls – Parte seconda

8 agosto 2018 0 Di Roberta

B.A, 28 anni, impiegata. Sono fortunata che ho un posto fisso, non ho nemmeno bisogno di soldi, anche se quelli ovviamente fanno sempre un gran comodo… ma quello che veramente mi piace è tornare a casa alla sera e travestirmi, trasformarmi. Adoro fare la cam girl e non me ne vergogno affatto. Certo non lo pubblicizzo e ho solamente un amico molto molto fidato che conosce la mia identità e sa di questa mia passione. Ho iniziato proprio per gioco dopo che l’ho visto fare in un film. Avevo da poco chiuso una relazione turbolenta e forse cercavo anche delle conferme sulla mia abilità come seduttrice. Nella vita dicono che sono una ragazza carina ma non molto appariscente. Non ho mai usato il mio corpo per ottenere dei privilegi sul lavoro, ma in webcam è molto diverso, è tutto più sincero, esplicito.

Con alcuni utenti sono anche nate vere e proprie amicizie e ci confidiamo molte cose. Molti sono proprio normali ragazzi o anche padri di famiglia che cercano solamente un momento di svago, molti non pagherebbero neanche mai per avere sesso reale, preferiscono l’immaginazione, il sogno, ed io che sono già una camgirl amo sognare…. Poi ovviamente mi è capitato di imbattermi anche in storie tristi, per esempio un ragazzo che dopo un incidente era costretto a stare in sedia a rotelle, oppure un uomo adulto che per problemi di salute non esciva quasi mai di casa e viveva tutta la vita in mezzo a relazioni virtuali. Insomma è un mondo molto più complesso di ciò che si crede, è fatto si di divertimento, ma anche di solitudine. Paradossalmente, proprio dove si nasconde il viso, si possono togliere le vere maschere e liberarsi alla realtà.

Al contrario di molte altre camgirl io il volto lo mostro spesso: forse anche perché sono un poco incosciente ed amo giocare con il fuoco, o magari perché è proprio il viso la parte che amo maggiormente di me. Non sono infatti mai stata pazza per il mio corpo: mi vorrei più magra… la solita fissa di molte donne. Ma dentro lo schermo di un pc mi vedo diversa: la webcam, se riesci ad usarla come si deve, ti fa più bella. La luce per esempio riesce a creare chiaroscuri sulla pelle. Generalmente mi sdraio sul letto per dare l’impressione che sia più alta e devo dire che funziona. I difetti scompaiono e divento una bambola erotica pronta a dare e darmi piacere.  Contrariamente a molte camgirls che fingono, spesso provo veramente l’orgasmo durante i miei spettacoli in chat. E quando ad un certo momento dovrò chiudere la cam per sempre perchè magari avrò una famiglia e dei figli sono sicura che mi mancheranno le sensazioni che provo mentre mi spoglio in cam.